WordPress: gestire il dofollow e il nofollow dei commenti

Follow-NoFollow

doFollow e il nofollow sui vostri articoli

Molti blogger, per incoraggiare i propri lettori a commentare, impostano in automatico il dofollow ai commenti. L’attributo dofollow indica agli spider bot che l’URL indicata deve essere seguita e indicizzata, mentre l’attributo nofollow blocca lo spider e gli dice di non seguire l’URL.

Poichè molti utenti riportano a siti di casinò online, porno e siti vari, impostare il dofollow in automatico può causare una penalizzazione da parte di Google e, in casi molto gravi, può causare il ban del sito dal motore di ricerca. Per gestire meglio i dofollow e i nofollow esiste un plug-in gratuito che si chiama SMU Manual DoFollow.

Esso permette di decidere quali utenti e quali e-mail possono avere in automatico il dofollow ai propri link e chi invece deve avere il nofollow. Permette di gestire i singoli commenti e i singoli link impostando manualmente il dofollow e il nofollow. E’ facile da installare e da configurare e, soprattutto, è gratuito.

Per installare il plug-in effettuate il log-in nel vostro pannello di amministrazione, andate su Plug-in -> Aggiungi nuovo e cercate SMU Manual DoFollow e procedete con l’installazione.

Qui trovate la pagina del plug-in direttamente da WordPress.org dove potete vedere le diverse features del plug-in e dare un’occhiata agli Screenshots.

Se avete problemi con il plug-in e con la sua installazione lasciate pure un commento, vi aiuterò appena possibile!

Share:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su linkedin
LinkedIn
On Key

Related Posts

google-web-crawler budget

5 suggerimenti per ottimizzare il tuo crawl budget

Il Google boot e un programma che ogni giorno fa la scansione delle pagine del tuo sito per vedere cosa è cambiato o aggiunto. Google ogni giorno da un castelletto di tempo che ti dedica chiamato crawl budget. Gli esperti di marketing hanno così tante attività diverse da svolgere per l’ottimizzazione del crawl budget di

commenti spam

Bloccare commenti spam WordPress.

Come bloccare i commenti spam su WordPress. Come bloccare i commenti spam per un sito WordPress – Hai mai adottato strategie specifiche per proteggere il tuo sito dallo SPAM? Se ne sei mai stato vittima, sicuramente saprai quanto sono fastidiosi e difficili da gestire commenti ed email indesiderate. Purtroppo i commenti di spam restano un problema

Follow-NoFollow

WordPress: gestire il dofollow e il nofollow dei commenti

doFollow e il nofollow sui vostri articoli Molti blogger, per incoraggiare i propri lettori a commentare, impostano in automatico il dofollow ai commenti. L’attributo dofollow indica agli spider bot che l’URL indicata deve essere seguita e indicizzata, mentre l’attributo nofollow blocca lo spider e gli dice di non seguire l’URL. Poichè molti utenti riportano a

Google Penguin Update – Cosa cambia nei testi web?

Di recente, Google ci ha offerto un altro viaggio allo Zoo. Come d’abitudine, infatti, il nuovo aggiornamento riguardante l’algoritmo prende il nome da un animale. Lo scorso anno abbiamo avuto a che fare con il Panda Update che ha variato gli algoritmi di Google in modo da penalizzarei siti colmi di archivi di articoli scritti

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi