Algoritmi Google

Grazie a specifici software sono in grado di individuare l’effetto degli aggiornamenti degli algoritmi di Google sui siti web dei clienti. Gli ultimi aggiornamenti Penguin e Panda in primis, ma anche quelli minori come Local, Structural ed altri portano ogni anno sensibili e non di rado importanti scossoni sui posizionamenti dei siti web sul Serp di Google, quindi sui posizionamenti dei siti web.

Saper adeguare i siti web ai nuovi algoritmi e saper monitorare gli effetti di questi sui siti web permette di tenere sotto controlla la visibilità delle aziende sul web e di conservare e capitalizzare nel tempo investimenti SEO fatti precedentemente. Sono in grado di individuare e risolvere problematiche SEO derivanti dall’inadeguatezza dei siti web ai nuovi standard ed algoritmi di Google, risolvere o arginare penalizzazioni.

La differenza tra i diversi SEO e le SEO Agency sta spesso nella capacità di utilizzo e/o conoscenza dei software piu evoluti sul mercato atti a svolgere le specifiche funzioni SEO nei diversi ambiti ed a risolvere le criticità, sapendo interpretare i dati di questi come un medico sa svolgere una corretta anamnesi su un paziente dagli opportuni esami strumentali, “quindi ricordare sempre di  non affidarsi a dei SEO improvvisati”. 

Esempio : Una videata screen inerente l’algoritmo Panda, in rosso le linee temporali di entrata degli aggiornamenti Panda ed il traffico di un sito web di un cliente.

panguin

Share:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su linkedin
LinkedIn
On Key

Related Posts

google-web-crawler budget

5 suggerimenti per ottimizzare il tuo crawl budget

Il Google boot e un programma che ogni giorno fa la scansione delle pagine del tuo sito per vedere cosa è cambiato o aggiunto. Google ogni giorno da un castelletto di tempo che ti dedica chiamato crawl budget. Gli esperti di marketing hanno così tante attività diverse da svolgere per l’ottimizzazione del crawl budget di

commenti spam

Bloccare commenti spam WordPress.

Come bloccare i commenti spam su WordPress. Come bloccare i commenti spam per un sito WordPress – Hai mai adottato strategie specifiche per proteggere il tuo sito dallo SPAM? Se ne sei mai stato vittima, sicuramente saprai quanto sono fastidiosi e difficili da gestire commenti ed email indesiderate. Purtroppo i commenti di spam restano un problema

Follow-NoFollow

WordPress: gestire il dofollow e il nofollow dei commenti

doFollow e il nofollow sui vostri articoli Molti blogger, per incoraggiare i propri lettori a commentare, impostano in automatico il dofollow ai commenti. L’attributo dofollow indica agli spider bot che l’URL indicata deve essere seguita e indicizzata, mentre l’attributo nofollow blocca lo spider e gli dice di non seguire l’URL. Poichè molti utenti riportano a

Google Penguin Update – Cosa cambia nei testi web?

Di recente, Google ci ha offerto un altro viaggio allo Zoo. Come d’abitudine, infatti, il nuovo aggiornamento riguardante l’algoritmo prende il nome da un animale. Lo scorso anno abbiamo avuto a che fare con il Panda Update che ha variato gli algoritmi di Google in modo da penalizzarei siti colmi di archivi di articoli scritti

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi